Camilla D’Errico

Camilla D’Errico è un’artista pop surrealista italo-canadese. Vive a Vancouver dove si è laureata in arte grafica e design digitale, proprio nella sua città natale è cominciato il suo percorso artistico esponendo qualche quadro alla Ayden Gallery e suscitando notevole interesse. Nel 2007 ha partecipato a una mostra di snowboard dipinti a mano dove è stata notata da un collezionista che voleva diventare suo agente a Los Angeles, nello stesso anno ha partecipato alla sua prima mostra a Los Angeles. Le sue opere sono fortemente influenzate dallo stile giapponese e dalla sua passione per i manga in una visione della realtà romantica e avvenieristica.

Mark Ryden

Mark Ryden è un pittore statunitense Pop Surrealista. Nato nel 1963, ha frequentato l’Art College of Design di Pasadena, dove si è laureato nel 1987 anno in cui ha anche ricevuto un Bachelor of Fine Arts, vive attualmente a Los Angeles con la sua famiglia. I suoi dipinti prendono spunto dall’immaginario iconografico delle fiabe ma sconvolgendone il significato le sue opere diventano ambigue, criptiche e fortemente dissacratorie, un universo fatto di strane figure zoomorfe e sinistre visioni. I soggetti che rappresenta sono spesso caratterizzati dalla presenza di simboli culturali e religiosi dell’occidente e da personaggi ricorrenti come ad esempio il Presidente Abraham Lincoln. Continua a leggere Mark Ryden

Ray Caesar

Ray Caesar è considerato una delle icone del surrealismo pop. Illustratore e grafico 3D, utilizza tutte le tecniche maturate durante la sua esperienza nell’industria del cinema e della televisione come tecnico degli effetti speciali e dell’animazione digitale. Le sue opere sono profondamente visionarie e traggono ispirazione dalla sua esperienza lavorativa, durata ben 17 lunghi anni, presso il dipartimento d’Arte e Fotografia dell’Ospedale pediatrico di Toronto, dove aveva il compito di documentare le malformazioni genetiche, le vittime di abusi, le ricostruzioni chirurgiche e gli esperimenti sugli animali. I soggetti che rappresenta sono sempre bambine in stile vittoriano, spesso albine, abbigliate con pizzi, mascherine ed enormi parrucche.

Continua a leggere Ray Caesar