Kazuki Takamatsu

Meditation

Kazuki Takamatsu è un artista giapponese classe 1978.

Nato a Sendai, Miyagi, in Giappone, in un paese caratteristico per i suoi paesaggi pittoreschi e per l’alto tasso di suicidi, questa duplicità contrastante ha contribuito a modellare il suo lavoro in una bella malinconia.

Ha studiato presso il Dipartimento di pittura ad olio all’Università di arte e design di Tohoku e si è laureato nel 2001.

Attualmente vive e lavora a Sendai, un luogo devastato dal terremoto di Tohoku e dallo tsunami del 2011. Tutti questi eventi si sono mescolati nella sua arte in una spirale infinita di emozioni che vanno dal dolore alla speranza.

I suoi dipinti sono ispirati alla bellezza delle ragazze giapponesi dei fumetti, sono creati attraverso strati di guazzo bianco traslucido che sembrano fluttuare sui sfondi neri.

Le sue figure femminili simili a ologrammi sembrano digitali, sebbene vengano eseguite interamente a mano. Questo perché l’artista utilizza un software di mappatura di profondità come fonte di ispirazione per le sue immagini e rende accuratamente le sue figure come se fossero suddivise in pixel.

La sua tecnica unisce il disegno classico, l’aerografo e la pittura a guazzo con la grafica computerizzata. Con questo metodo, ogni singolo pixel diventa una sfumatura, in proporzione alla distanza dalla quale lo spettatore lo guarda.

Le sue opere d’arte rientrano nel filone artistico denominato “Surrealismo Pop“.

La sua arte visionaria ci parla in modo misterioso ed evocativo, gli sfondi scuri e vuoti contribuiscono a far risaltare le figure facendole prevalere e lasciandole fuori dal tempo.

Il sito ufficiale dell’artista: kazukitakamatsu.web.fc2.com